Una Foresteria plastic free

Una Foresteria plastic free

Plastica negli hotel e b&b? Ecco perché farne a meno

Che la plastica sia un elemento nocivo della nostra vita quotidiana di cui bisognerebbe fare volentieri a meno non è affatto un segreto.

Si tratta, invece, di ciò che possiamo a tutti gli effetti considerare come una solida realtà.

Eppure nell’ultimo periodo sono comunque tantissimi gli hotel e i bed and breakfast che non ci prestano abbastanza attenzione ai vari oggetti di plastica che si possono facilmente trovare nelle loro sedi.

In effetti non sono ancora in tanti a capire che la plastica è uno dei materiali più difficili da smaltire in assoluto e se riscaldata può rilasciare delle piccolissime sostanze in grado di depositarsi sui condotti delle vie aeree. Se viene dispersa nell’ambiente, rappresenta un grave problema in quanto potrà restarci per moltissimi anni a venire.

Per giunta, gli animali potrebbero provare a ingerirla e/o mangiarla, il che potrebbero comportare numerose altre difficoltà. Secondo le più recenti statistiche, ogni anno vengono abbandonati in acqua più di 8 milioni rifiuti della plastica.

Questo ha portato alla creazione di vere e proprie isole di plastica nell’oceano, il che a sua volta ha contribuito a distruggere numerosi habitat naturali degli animali sottomarini.

La sopravvivenza d’intere specie è stata messa pericolosamente a rischio. Il vortice di spazzatura creato dalla plastica ha un preciso nome: il Great Pacific Garbage Patch.

Esso cresce di anno in anno e già oggi si può parlare di una grandissima isola costituita completamente di plastica. Essa si trova nell’Oceano Pacifico e non è una sola. Ogni anno, difatti, nascono altre isole di plastica.

Ormai la superficie totale coperta dalla plastica è più grande di quella della Spagna e ogni anno miete tantissime vittime tra tartarughe, uccelli e pesci. Continuando così, già nel 2050 nel mare si potranno trovare molti più rifiuti che tartarughe.

Le specie rischiano di non sopravvivere e di sparire del tutto. La buona notizia è che possiamo evitare questo triste finale per la nostra terra, ma dobbiamo impegnarci. Tutti.

La casa nel rustico Plastic Free

Conscia dell’enorme problema rappresentano dalla plastica, la nostra foresteria è al 100% Plastic Free.

Qui non si potranno mai trovare degli oggetti fatti di plastica, poiché nel nostro piccolo viene sempre messo il massimo dell’impegno per evitare che la plastica venga ulteriormente dispersa nel mondo.

Proprio per questo Casa nel Rustico ha aderito alla campagna #Plasticfree utile per la lotta alla diffusione di questo materiale nocivo nel mondo. Qui, non a caso, vengono utilizzate solo delle caraffe con le cartucce ai carboni attivi da caricare quindi con l’acqua di rubinetto.

Ovviamente, si evitano anche tutti gli altri oggetti in plastica, come i piatti o le posate. In questo modo si cerca di eliminare l’utilizzo di questo materiale pericoloso del tutto.

Non a caso, viene anche consigliato ai visitatori di non portarsi con sé alcun oggetto di plastica, perché qui non sono visti di buon occhio.

In sostituzione agli stessi vengono proposti solo oggetti realizzati con dei materiali naturali e non nocivi. In questo modo tutti i visitatori possono costantemente sentirsi a contatto con la natura.

La campagna PlasticFree viene portata avanti dai gestori della casa rustica in modo attento e preciso. Proprio la passione rende questo tipo di foresteria tra i luoghi più adatti per tutti coloro che hanno il bisogno di riposare in mezzo a un ambiente al 100% sicuro per la propria salute.

Perché soggiornare in una Foresteria plastic free?

Soggiornando da noi, non solo si contribuisce alla lotta contro la diffusione della plastica nel mondo, ma diventa anche possibile riposare in dei luoghi perfettamente puliti e naturali.

La completa assenza di plastica contribuisce a rendere l’ambiente intorno ancora più sicuro e ben curato per tutti quelli che vorrebbero svolgere un soggiorno diverso dal solito.

Nonostante i diversi sforzi fatti nella guerra alla plastica, ancor oggi l’Italia è il primo Paese per l’utilizzo della plastica in tutta l’Europa, oltre che il terzo nel mondo. Invece delle bottiglie in plastica, qui troverai quelle in vetro.

Queste non solo sono più facilmente smaltibili, ma si possono anche usare in altri modi dopo il consumo della bevanda.

Viene inoltre incentivato l’utilizzo delle borracce di varie dimensioni (non in plastica) e soggiornando in una foresteria plastic free diventa finalmente possibile capire il motivo per cui vale la pena eliminare i prodotti monodose da bagno, che sono invece diventati incredibilmente comuni nelle case di tantissimi italiani.

In questa foresteria, inoltre, si potranno anche ottenere tantissimi consigli e suggerimenti e di vario genere per eliminare la plastica del tutto dalla propria vita quotidiana.